“GUARDAMI OLTRE…!” – SANREMO PER IL SOCIALE CHIUDE IL SIPARIO

Sold out per la celebre rassegna

Sanremo, 10 febbraio 2018. Volge al termine la quarta edizione di “Guardami oltre…!” - Sanremo per il sociale.

La rassegna - organizzata dall’Associazione A.L.A.D.IN, con il patrocinio morale di RAI – Responsabilità Sociale, in collaborazione con il Comune di Sanremo e in partnership con RAI – Radio Live, BUONE NOTIZIE – l’impresa del bene, Stemo Production e l’Associazione Culturale “Matteo Bolla” - ha registrato un enorme successo mediatico e di pubblico, dando voce a progetti artistici realizzati da categorie sociali fragili e ad iniziative culturali rivolte al sociale.

 

Il PalaSIAE di Sanremo, dal 7 al 10 febbraio 2018 si è riempito di contenuti valoriali: mentre all’Ariston, in occasione della 68esima edizione del Festival della Canzone Italiana, sfilavano paillette, ruches e lustrini, al PalaSIAE di Piazza Colombo sfilava una vera e propria gara di solidarietà.

 

Patrizia Del Vasco e Gino Aveta, fautori del progetto, anche quest’anno ci hanno “visto” giusto. Perché “Guardami Oltre” è stato proprio questo: un monito a non fermarsi alla superficie, a travalicare la sterile apparenza, a cogliere un dolore che si cela dietro un sorriso, la paura nascosta dal baluardo della tracotanza, l’animo racchiuso nella forma estetica. 

 

E’ così che l’iniziativa ha coinvolto le maggiori Associazioni, Aziende e Istituzioni che in Italia si adoperano quotidianamente a favore delle categorie sociali più deboli, portando un ricchissimo programma tutto teso ad accendere i riflettori sull’”altro Sanremo”, quello per il Sociale.

 

Prevenzione, Educazione, Rispetto e Amore per la Vita, Alimentazione, ma anche Sicurezza stradale, Violenza sulle donne, Dipendenze, Malattie trasmesse sessualmente, Oncologia infantile: queste le delicate tematiche affrontate mediante progetti artistici dall’alto profilo valoriale, quali performance musicali, interviste, testimonianze, ospiti d’eccezione; tutti interventi accomunati dal desiderio di Sensibilizzare e Diffondere una Cultura Solidale.

 

Ed è proprio grazie al supporto di tante realtà orientate alla Social Responsibility, che si è potuto creare un ambiente magico, dove l’emozione ha invaso anche i cuori più assopiti, rianimandoli con straordinaria potenza: SIAE, SINFONICA, iCompany, anteros, A.F.I., Unione degli Industriali, ma anche FacileRent, WAVE TRIBE, Vestri, Pan dei Pani, hanno contribuito, con spiccata lungimiranza, a far comprendere che il vero successo è innanzitutto quello umano, prima che imprenditoriale, quello fatto di rapporti civili, di ascolto, tolleranza, responsabilità, rispetto. 

 

Un sentito plauso e ringraziamento va a tutti loro, che in una coralità di differenze – belle in quanto tali – hanno concorso a generare il successo di un’iniziativa distintasi in termini di autenticità, partecipazione condivisaintercultura. Diversità. Strumento di arricchimento e aggregazione, nonché occasione per far emergere le singole dicotomie che, nell’insieme rappresentano la bellezza dell’essere unico.

 

Arrivederci dunque alla prossima edizione, per affrontare insieme nuove ed entusiasmanti sfide.